Covid-19
Rapid test
Prodotti
Riabilitazione perineale Sonde rettali

Sonde rettali

Sonde per la riabilitazione del pavimento pelvico

La riabilitazione perineale costituisce da decenni un riconosciuto approccio a molteplici disfunzione uro-ginecologiche, fra le quali va sicuramente segnalata l’incontinenza fecale. 
Nell’elettrostimolazione perineale gli elettrodi di più largo impiego sono gli elettrodi endocavitari (endovaginali ed endoanali) o gli elettrodi di superficie.

Le sonde rettali vengono utilizzate dal terapista come ausilio al trattamento riabilitativo per effettuare sedute di elettrostimolazione e biofeedback collegandole sia alle apparecchiature di tipo ospedaliero sia a quelle di tipo domiciliare. Esistono di varie forme e materiali per meglio adattarsi all’anatomia del paziente.

Sonde rettali EMG

AX12C – Sonda destinata alla rieducazione uroginecologica e/o colo-proctologica per via anale utilizzata sia per il rilevamento elettromiografico che per la stimolazione degli elevatori dell’ano. E’ provvista di uno stopper che consente di adattare la lunghezza per trattare differenti patologie.

AX11MJ – Sonda di dimensioni ridotte e di facile inserimento, ideale in casi di ipertonicità dovute a strutture anatomiche ridotte.

AXAGM – Sonda molto simile al modello precedente, si differenzia solo per le dimensioni e la distanza tra gli elettrodi.
Diametro 20 mm, elettrodi 4 mm, lunghezza 85 mm.

AXTL2R – Sonda molto simile al modello AX12C, si differenzia solo per le dimensioni e la distanza tra gli elettrodi.
Diametro 11 mm, elettrodi 5 mm, lunghezza 65 mm.

Sonde rettali pressorie

YSY/SPR – Sonda pressoria a palloncino in lattice gonfiabile. E’ provvista di uno stopper che consente di adattare la lunghezza per trattare differenti patologie.